mercoledì 17 aprile 2013

Giochi per il gatto in casa: attività e idee "home-made"

Se a noi uomini piace dilettarci con alcuni giochi da tavolo (carte, scacchi, dama, risiko, ecc.), anche i mici possono vantare un'innumerevole quantità di possibilità ludiche casalinghe. Anzitutto però qualche notizia "seria" sull'argomento: per il gatto il gioco in casa è molto importante, specie se non gli viene dato libero accesso all'esterno, poichè gli dà l'occasione di fare movimento fisico, mettere alla prova i propri riflessi, rompere la routine pasto-sonno e stimolarne la vivacità. Se è indubbio che il gatto adulto è meno propenso a giocare del micino, resta per tutta la vita nel carattere del micio la propensione al gioco, fosse anche solo un breve cenno di caccia verso uno spago o una biglia. Solo quando il gatto è molto anziano perderà interesse per il gioco. A maggior ragione se il gatto è l'unico peloso della famiglia, sarebbe importante che il "padrone" dedicasse un pò di tempo coinvolgendo il micio in qualche attività giocosa, eventualmente usando alcuni oggetti.

Paciocca non gioca a Risiko, ma con il nastro rosso li vicino!

D'inverno, quando pure i gatti "campagnoli" poltriscono molto in casa, farli giocare tra le quattro mura domestiche è un ottimo modo per evitare che si arenino, grassi come balene, sul divano per tutti i mesi freddi. Avete mai visto un gatto giocare con un cuscino, facendo "la lotta" con questo? Io ho avuto modo di notarlo spesso... e ho sempre trovato affascinante che il micio sappia mettere in atto, in un certo senso, quello che gli psicologi chiamano "gioco simbolico": si attribuisce cioè ad un oggetto avente una propria funzione (es. il cuscino, che il gatto sa bene essere un comodo giaciglio) un'altra funzione simbolica e temporanea (es. il cuscino può "diventare" un altro gatto contro cui accanirsi). E' chiaro che il gatto sa bene che quel cuscino è inanimato e fino a un momento prima era il suo giaciglio, eppure per tutta la durata del gioco lo morde con convinzione, lo maltratta e cerca di "sventrarlo" con le zampe posteriori proprio come se stesse lottando con un suo simile.


Far giocare un micio non è un'impresa difficile: tanti oggetti molto comuni sono per il felide giochi stimolanti, richiami irresistibili. Prendiamo in considerazione ad esempio i nastri: quale gatto resiste all'istinto di dare qualche zampata a un nastro in movimento? Personalmente non riesco a impacchettare nessun regalo in presenza della mia gatta! Se posso suggerirvi, i nastri migliori da "sacrificare" al divertimento felino sono quelli di raso, resistenti e che non si sfrangiano facilmente. La mia gatta ama molto giocare con qualsiasi tipo di nastro - compresi quelli da regalo: un'unica avvertenza in questo caso è fare attenzione che il nastro da regalo non si sfaldi troppo e venga ingerito dal vostro animale. Un'idea interessante per sfruttare il "fascino del nastro" è legare a una vecchia sedia tanti nastri colorati di diverse lunghezze, spessori e consistenze: il gatto la prenderà come una "giostra" tutta per sè e la sfrutterà anche senza la vostra presenza.

Nastri di raso. Foto da web, fonte QUI
Un altro gioco - molto comune ed economico - che in genere il gatto ama alla follia è la classica pallina di carta stagnola: leggera, irregolare, luccicante. Ho avuto mici che, correndo all'impazzata per tutta la casa, facevano palleggiare tra le zampe la pallina di stagnola, come dei provetti calciatori. Paciocca non è particolarmente brava in questo tipo di gioco, anzi ho osservato spesso che sembra quasi che si "vergogni" a farsi prendere con tanto trasporto dal "calcio" della pallina... inizia con foga, ma appena si accorge che è osservata si interrompe. Misteri del mondo felino!
Però la mia stessa gatta apprezza un particolare gioco con la palla di stagnola: rincorrerla (dopo che è stata lanciata da me) su e giù per le scale. E' in grado di giocarci per mezz'ore intere... cosa che richiede anche un certo sforzo fisico da parte sua, non si dica quindi che la mia gatta è pigra! E' un'attività che ho inventato quando ho capito che voleva con insistenza giocare con me, ma non le piaceva rincorrere la palla "in piano". Ecco un breve video, ahimè di scarsa qualità, ma giusto per darvi l'idea...

video

Altri due tipi di giochi a costo zero e fattibili in casa con il vostro gatto sono "nascondino-inseguimento" e la "lotta libera". "Nascondino-inseguimento" prevede grandi corse per casa dietro il proprio gatto, intervallate da momenti di "nascondino" (vostri o del gatto stesso): al micio, se è dell'umore giusto, piacerà molto venire a scovarvi dietro una porta o, a sua volta, nascondersi da voi per poi comparirvi alle spalle in modo rumoroso. Per esperienza posso dire che questo tipo di gioco riesce con successo solo se l'uomo e il gatto riescono a identificarsi a vicenda come "compagni di giochi": a Paciocca non verrebbe mai in mente di giocare a "nascondino-inseguimento" con mia madre o mio padre... non per una questione d'affetto, ma proprio per un "equilibrio relazionale" già fissato, che  prevede che i miei genitori non corrano per casa dietro alla gatta, per suo sollazzo.

La mia mano in lotta con la sorella di Paciocca (quando erano piccole)
"Lotta libera" invece vede affrontarsi due prodigiosi avversari: il gatto e un arto umano. Perchè la cosa non degeneri in un epilogo sanguinolento e spiacevole, vi invito a proporre questo gioco solo a gatti che abbiano dimostrato di sapersi controllare nell'uso di artigli e denti. Generalmente i gattini imparano a regolare la propria forza e le proprie "armi naturali" nella lotta-gioco con i fratelli e la madre, nei primi mesi di vita: se il gattino viene separato troppo presto da mamma e fratelli, è possibile che non impari questo. Poi esistono anche gatti che, a prescindere dalle esperienze in cucciolata, sono davvero "senz'usta" e al primo colpo sfoderano gli artigli. Sta a voi giudicare se è opportuno incoraggiare questo tipo di gioco con il vostro gatto e soprattutto saper porre dei limiti (con dolcezza!) nel caso in cui il micio diventi troppo "tagliente". Un ultimo consiglio FONDAMENTALE ma non scontato: se il gatto, durante la lotta, vi ha intrappolato la mano tra gli artigli e le fauci, immobilizzatela istantaneamente, guai a tirarla con forza. Se la mano è immobile, dopo pochi istanti il gatto si fermerà a sua volta, ma se cercherete di sottrarla dalle sue zampe in modo brusco... il graffio profondo è quasi assicurato!

15 commenti:

  1. Fantastici consigli!
    Io ho comprato per il mio gatto anche una "palestra", le costruzioni dove arrampicarsi, ma la usa pochissimo. Il suo divertimento maggiore è rincorrere la pallina di stagnola e le spighe di grano (in estate quando vedo le spighe nei campi gliene colgo sempre qualcuna, impazzisce letteralmente e ci gioca per ore!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mirtilla sfondi una porta aperta!! Sto proprio preparando anche il post sui giochi "di negozio" (es. palline, topi, palestre)... e mi hai dato un'idea in più: fare un post anche sui giochi "tratti" dalla natura, come le spighe! Anche la mia micia va matta per le spighe sai? :-D

      Elimina
  2. ciao,molti dei miei gatti avevano una venerazione per i fiocchi dei pacchi regalo,quelli piccoli con l'adesivo per applicarli!
    sulle spighe però consiglio di tener conto del tipo di gatto che si possiede,alcuni dei miei han rischiato di strozzarcisi, quindi le ho eliminate,nonostante le trovi bellissime anche da tenere in casa però come si dice ubi gattor minus cessat!!
    altra cosa a basso costo che ho notato porta grande entusiasmo felino sono le piume di fagiano,per chi può girare in campagna occhio a terra se ne trovano spesso i mici vi ringrazieranno!!

    RispondiElimina
  3. Ho avuto parecchi gatti, casalinghi e no, adesso ne ho 2 casalinghi. Ognuno di loro giocava, gioca, in modo diverso: nastri, palline di stagnola (Igor e io giocavamo un mucchio), palline di carta, topini (Teodoro ha il suo preferito) animeletti di stoffa (la Mina ha un uccellino per il quale va pazza) ecc. Mina e Teodoro giocano insieme, si rincorrono, si rotolano sul pavimento "abbracciati", si chiamano con quel miagolio particolare. Vedere i gatti giocare è meglio che andare al cinema!! Ciao Ale

    RispondiElimina
  4. I miei mici purtroppo non giocano tra di loro...tocca a me giocare con entrambi e separatamente! Nerone predilige la pallina "magica" quella che rimbalza ..solo che è piccola e va sempre sotto i mobili e mi tocca recuperarla ogni volta..una fatica!!
    Minou invece gioca con oggetti piccoli, pezzetti di carta pupazzetti...ma si stanca subito...ma so che è importante che si muova... perché è troppo sedentaria e cicciottella!!

    RispondiElimina
  5. Penso anch'io, per esperienza, che i giochi più semplici sono quelli più graditi ai gatti.
    Quando il mio Hitch era piccolo gli avevamo comperato un sacco di giochini, ma il suo preferito era una semplice corda, con la quale gioca ancora adesso per la verità, se la porta anche in giro per la casa :-)
    Poi ama molto i topolini (di stoffa, intendo), ma nessun gioco più sofisticato lo ha mai appassionato :-)

    ciao!

    RispondiElimina
  6. Ciao Silvia :) Questo tuo post è bellissimo, molto interessante, grazie mille! :) Paciocca è stupenda, molto simile a Manolo! :) <3 Manolo ama giocare pur avendo i suoi quasi 14 anni... ama moltissimo i nastri, le caramelle (!) e i topini piccoli... tutto ciò che è troppo grande non gli piace (palline, pupazzi di media grandezza, topini grandi... ahahahah :D) Comunque, ogni volta perde il suo topino e piange! Ne avrò trovati mille sotto il divano! :D Ti abbraccio forte, dai un bacino a Paciocca da parte mia :) :** Buona serata! <3

    RispondiElimina
  7. Ciao Silvia, che bella la tua Paciocca, simpaticissima!! Kali ama giocare con i nastrini e con due topini piccini piccini, terrorizzata invece dalle palline di carta stagnola :)
    Sempre post bellissimi, grazie!!!!
    Un bacione a te e coccole a Paciocca!!!

    RispondiElimina
  8. Molto interessante e la tua Paciocca è adorabile ! un consiglio su un tema differente: il mio gatto Mirto che ha quasi un anno ultimamente di notte sta facendo il diavolo a quattro ! mi salta in testa, corre, litiga con Luna, l'altra gatta... eppure si sfoga abbastanza durante il giorno ! Sto pensando di chiuderlo in cucina ma mi dispiacerebbe tanto......!!! baci

    RispondiElimina
  9. Paciocca è cicciotta, ma agile e tonica: si vede che la tieni ben in forma coi giochi giusti!

    RispondiElimina
  10. Grazie per tutti i vostri bellissimi e interessanti commenti!! E’ fantastico scambiare opinioni ed esperienze con altri gattofili :-)

    @ Penny Black: hai fatto benissimo a raccontarci la tua esperienza e… ormai ho deciso: faccio il post anche sui “giochi” che si ritrovano in natura (piante, penne, ecc.), considerandone pregi e difetti per i nostri mici!! :-)

    @ Ale: siii hai ragione, due mici che giocano sono uno spettacolo meraviglioso e mai ripetitivo!! Meglio di due bambini :-) Arriverà presto anche il post sui topini e animali di stoffa :-)

    @ Carmen: la pallina rimbalzina! Tanti gatti la adorano, altri invece la odiano perché salta troppo e finisce per “colpirli” ;-) Sei brava a far giocare i tuoi mici, se tra di loro non giocano!

    @ Martina: concordo con quello che dici, i giochi migliori sono quelli semplici e d’uso quotidiano, quelli “ad hoc” per gatti ho sempre notato che funzionano molto peggio… ! Bisognerebbe rifletterci!

    @ Vale: come vorrei vedere una bella foto di Manolo!! E’ normale che il micio prediliga oggettini piccoli, di solito gli oggetti grandi sono troppo pesanti per dare vita a un gioco soddisfacente e continuativo, invece topini, palline, caramelle si prestano ad essere “zampettati” con facilità!! Un abbraccione Vale e coccole a Manolo!

    @ Lory: sai che effettivamente alcuni gatti detestano l’alluminio? E’ una strana eccezione!! Grazie mille cara Lory, una coccolina a Kali infortunata :-)

    Viola: Cara Viola, domanda preliminare: Mirto è sterilizzato? Se non è sterilizzato e ha quasi un anno, praticamente è certo che siano gli ormoni e la stagione degli amori ad agitarlo. Il mio consiglio è sempre di sterilizzare anche i maschi, sia per contenere gravidanze indesiderate nelle gatte delle vicinanze, sia per la sua stessa salute. Se invece è già sterilizzato, diciamo che in parte può è normale che in primavera i gatti diventino più inquieti, perché si scrollano di dosso tutto il torpore invernale e si risveglia la loro voglia innata di cacciare, esplorare l’ambiente, giocare. I gatti non sono animali propriamente notturni, ma il loro ciclo sonno-veglia prevede che i momenti di maggior attività siano proprio il crepuscolo/la prima serata e il mattino presto: questo potrebbe spiegare l’iperattività del tuo micio! Se continua, la situazione si fa spiacevole con Luna e proprio non sai cosa farci prova anche a sentire il veterinario: magari con i feromoni Mirto si calma un po’. Spero di averti dato qualche buon consiglio!! Facci sapere!!! :-)

    @ Laura: La mia micia d’inverno diventa ben rotondetta, ma bisogna dire che ha il pelo molto folto e lunghetto per essere un pelo-corto, fa tanto volume… inoltre appena arriva primavera perde in breve tempo quel 1,5 kg che accumula d’inverno, senza perdere mai la sua agilità! Sa arrampicarsi, correre e saltare come un micio snellissimo :-)

    Un saluto a tutte voi e mando coccole a ciascuno dei vostri pelosi!!! :-)

    RispondiElimina
  11. ah ah che forte il micio seduto sul risiko.
    i gatti sono proprio nati per giocare e per dormire, sono troppo belli quando si impegnano e puntano il giochino come preda. i miei tre quando vogliono giocare tutti insieme viene fuori un gran casino ! ah ah ah
    buona giornata!!

    RispondiElimina
  12. Un post bellissimo!!! E' vero, anche se sono un po' anzianotti, anche i miei gatti non hanno perso l'amore per il gioco! Simpatica la tua Paciocca che gioca sulle scale!!

    RispondiElimina
  13. spesso e volentieri anch'io gioco con loro o creo delle piccole cosine per loro,giusto per farli divertire!
    baci

    RispondiElimina
  14. Grazie per la risposta :) Mirto e Luna sono entrambi sterilizzati, vedrò di ricorrere ai ferormoni e ti farò sapere:) miao

    RispondiElimina