martedì 30 aprile 2013

Cambio di stagione: muta del mantello, rischio boli di pelo (tricobezoari)

Ah, le mezze stagioni: tra pioggia e sole, rilevanti escursioni termiche dal giorno alla notte, venti capricciosi e inaspettate calure, portano anche il fatidico momento della muta del pelo del nostro gatto. Da una settimana a questa parte, non posso più accarezzare la mia gatta senza che un folto strato di pelo non si accumuli sulle mie mani, per tacere poi dei ciuffi bianchi e neri che trovo sul pavimento, poco dopo la sua accurata pulizia quotidiana. Ma del resto, come noi facciamo il cambio di armadio in vista della bella stagione, anche gli animali adeguano il loro manto alla temperatura, sia in primavera che in autunno. La muta del pelo tende ad essere più cospicua in primavera, quando gli animali devono liberarsi della coltre pelosa che li ha protetti dal freddo invernale, per "passare" a un mantello più leggero.

Immagine da web, QUI
Uno dei problemi maggiori che dà la muta del mantello (a parte tenere la casa pulita!) è la possibile formazione di palle di pelo nello stomaco del gatto, chiamate "tricobezoari". Durante la pulizia quotidiana, infatti, parte del pelo morto viene ingerito e, se la quantità è notevole come nel cambio di stagione, può restare nello stomaco senza essere digerito nè espulso, dando una serie di problemi (talvolta seri) all'apparato digerente. Per questo motivo può essere una buona norma, nei periodi di muta del pelo, spazzolare il nostro micio (operazione che dovrebbe essere praticata sempre frequentemente nei gatti a pelo lungo): rimuoverete così una parte del pelo morto, che non sarà ingerito. Esistono diversi strumenti per spazzolare il gatto, tutti molto funzionali allo scopo: pettini, spazzole, cardatori, guanti ruvidi.


E' bene scegliere lo strumento giusto a seconda del tipo di pelo del vostro micio: a tal proposito, vi consiglio di leggere questo interessante articolo dove vengono spiegate le caratteristiche di ciascuna spazzola, in relazione alle diverse tipologie di mantello. In linea generale possiamo dire che per un gatto a pelo corto è utile una spazzola morbida con setole corte, mentre per un micio a pelo lungo può essere utile usare anche un pettine a denti larghi, per sciogliere prima i nodi (dove possibile).
Il gatto, se non abituato a ricevere queste attenzioni, può trovare fastidiosa la spazzola: vi suggerisco di iniziare piano piano e con dolcezza, senza spazzolare subito tutto il corpo, partite magari da zone naturalmente piacevoli per il micio: collo, testa, guance. Nel caso in cui il vostro gatto tollerasse davvero male la spazzola, potete comunque aiutarlo a rimuovere parte del pelo morto con un'energica accarezzata-frizione del mantello... certo, poi il pelo vi resterà sulle mani, ma lui sicuramente vi sarà grato delle attenzioni ricevute!


Immagine da web, QUI

Qualora non fosse sufficiente spazzolare il micio per evitargli i boli di pelo, si può somministrare poco olio di vaselina per agevolare il transito del pelo nell'apparato digerente. In alcuni casi il gatto vomita le stesse palle di pelo: se la cosa non è frequente, non è necessariamente il caso di allarmarsi, anzi può essere il rimedio naturale a cui lo stesso micio ricorre per liberarsi dell'impiccio. Si può anche aiutarlo con una buona alimentazione: esistono alimenti in commercio che prevengono la formazione di palle di pelo, o paste specifiche che ne favoriscono l'eliminazione (in genere sono tutte molto gradite al gatto). E' doveroso comunque sottolineare che un gatto a pelo corto in buona salute e con una buona alimentazione, con la possibilità anche di rifornirsi di erba fresca per aiutare il transito intestinale, può vivere tutta la vita senza avere alcun problema di boli di pelo. Per questo è sempre molto importante curare l'alimentazione e rendere disponibile (anche ai mici di appartamento) l'erba gatta. Detto tutto questo, resta una sola cosa da fare ancora... armatevi di aspirapolvere e pulite casa dai ciuffi di pelo, fino al prossimo cambio di stagione!

20 commenti:

  1. Ciao Silvia, grazie.. devo ricordarmi di spazzolare più frequentemente la micia perché ha il pelo molto folto anche se non proprio lungo..Nerone ha un pelo più "rustico" e non ama molto la spazzola..devo procedere per gradi!!
    A presto!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. ciao Silvia
    è vero, questo periodo è intenso per i nostri mici e per la pulizia di casa. Grazie per i consigli, molto utili. Anni fa il mio gatto ha dovuto essere operato a causa di una palla di pelo non espulsa e cementificata nell'intestino; ha rischiato di morire sotto i ferri, ma da quel momento, conoscendo il problema, non gli faccio mai mancare erba gatta e vaselina, sono i rimedi naturali migliori (soprattutto per gatti che, come il mio, mal gradiscono le varie paste di malto). E ogni sera una bella spazzolata che lo rende felicissimo!
    ciao

    RispondiElimina
  3. Ciao Silvia, fortunatamente Kali adora essere spazzolata, lo faccio tutti i giorni. L'aspirapolvere in questo periodo è sempre pronto all'uso ^__^
    Un bacione grande e felice serata!!!

    RispondiElimina
  4. è vero, io sono attrezzata di spazzola per i gatti (doppia) e spazzola e pettine per il cagnolone.
    purtroppo perdono sempre il pelo ma ci sono delle fasi davvero critiche.
    buona serata

    RispondiElimina
  5. La mia Ciucia non ama essere spazzolata, anche con la spazzola più morbida miagola lamentosa... ma ora in questo periodo critico non posso avere pietà! ^___^

    RispondiElimina
  6. Ciao Silvia :) Come stai? :) Grazie per questo interessantissimo post, Manolo sta perdendo tanto pelo ma ama essere spazzolato... anzi, se durante il giorno dovessi dimenticarmene è lì pronto a reclamare la sua spazzolata quotidiana! :D Ti abbraccio forte, buona serata! :) :**

    RispondiElimina
  7. Ottimo post Silvia,sempre ricco di spiegazioni.
    Io cerco di spazzolarli anche fuori questi periodo...anche se uno in particolare dopo 2 minuta si innervosisce...
    lu

    RispondiElimina
  8. Io do alla mia gatta da sempre per evitare questa una crema diciamo cosi naturale che ha sapore di pesce e scioglie i grumi di pelo gia dalla gola e quindi evita i problemi del rigurgito anche in questo periodo.
    Non posso evitare come dico io ...lo spulciamento... con grande volo di peli che si vedono sotto il raggio di sole e pensare che è a pelo corto ma farsi pettinare...non se ne parla nemmeno e chi la prende...non serve nemmeno nascondere la spazzola legge nel pensiero... ciao e buona festa domani.

    RispondiElimina
  9. Io sono fortunata perchè la mia cocca adora essere spazzolata!E in questo periodo ce n'è proprio bisogno!!

    RispondiElimina
  10. Ciao!!
    Il mio gatto ha il pelo soffice (la mamma era una simil-certosina) solo che quando lo spazzolo perde un sacco di sottopelo, ma nel pettine non restano i peli più spessi che ha sul mantello.
    In genere si fa spazzolare volentieri, ma quando inizio a trovare qualche nodo inizia a mordere e si stufa! Io però vorrei farlo con più costanza, visto che ultimamente vomita spesso. Consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. taglia via i nodi se non si districano, usa il furminator così da spazzolarla solo una volta a settimana (e ti assicuro che mandi via l'80% del problema) e per il resto dalle una pasta al malto contro i boli di pelo. Andrà bene, vedrai.

      Elimina
  11. Grazie Silvia per questo post utilissimo!! In effetti ho trascurato di spazzolare i miei gatti ultimamente, sopratutto gattoni che ha il pelo lungo... grazie ancora, corro subito ai ripari!!

    RispondiElimina
  12. Provvidenziale. Sai che questa settimana ho trovato tanti ciuffi per casa... ed io e il Finn ci chiedevamo se Briciola non avesse qualche problema.... e invece! in effetti ora la spazzolo anche ogni giorno, perchè essendo un vecchio gatto obeso non riesce a leccarsi dappertutto.... poverina.
    Anzi ho da chiederti una cosa: ma la forfora da che dipende? può essere legata al fatto che la Brì ha il diabete? abbiamo chiesto anche al veterinario, ma nulla....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciau! hai provato a cambiare alimentazione?
      Briciola mangia specifico per il diabete? Può darsi che sia intollerante a qualche componente. Magari il vostro veterinario può consigliare un'altra marca....Molte volte la forfora è causata da intolleranze alimentari ;-)
      un prrr miao a Briciola!!!

      Elimina
    2. ciao Anny, in effetti potrebbe essere. Lei mangia esclusivamente le sue crocche da vecchio gatto con diabete...

      Elimina
    3. Sere mi fa piacere di esserti stata utile con questo post! Per l’aspetto tecnico della forfora sono contenta che ti abbia risposto Anny, lei se ne intende sicuramente più di me da questo punto di vista! ;-)

      Elimina
  13. Bravissima Silvia, post ben fatto e dettagliato, come sempre!
    I miei spazzolano spesso la Penny e lei ne è felicissima!
    Ciao tesoro, grazie di essere sempre dalla parte dei gatti.

    RispondiElimina
  14. Mi spiace tanto passare tanto raramente. Nei tuoi post metti tanto amore e notizie utili <3 grazie!!!!
    un abbraccio da gattara a gattara!!!

    RispondiElimina
  15. Grazie a tutte voi per i vostri commenti e scusate se rispondo solo ora! Sono settimane intense…

    @ Carmen: eh ti capisco, anche Paciocca, anche se non ha il pelo lungo, ce l’ha molto folto… e ahimè non ama essere spazzolata!

    @ Mirtilla: fai benissimo! Io per il momento non ho mai avuto problemi seri con le palle di pelo, ma so che possono dare davvero tanti disturbi fino al blocco intestinale come stava accadendo al tuo micio! Meno male che tutto si è risolto :-)

    @ Lory: beata teee con Kali! Paciocca fugge disturbata dopo una paio di spazzolate…

    @ Isa: è vero, perdono sempre il pelo, ma in questo periodo molto di più ed è critico!

    @ Raffaella: sapessi come ti capisco, la mia Paciocca fa uguale!

    @ Vale: caro Manolo!!! Ma, Vale, posta una foto del tuo micio, sono così curiosa di vederlo!!

    @ Lu: grazie Lu!! Anche la mia gatta gradisce davvero poco la spazzola. Sto pensando di provare il guanto… chissà, magari è diverso!

    @ Edvige: ah ah, legge nel pensiero eh? I gatti sono proprio unici!! Ti capisco!!

    @ Kilara: buon per Cocca e per te, che riesci a tenerla spazzolata senza problemi!!! Chissà perché alla mia gatta non piace…?

    @ Ciccola: se il tuo micio ha dei nodi davvero “non-strigliabili” forse è il caso di tagliarglieli prima di continuare lo spazzolamento, così non sarà infastidito… ma è a pelo corto o semi-lungo?

    @ Lolle: brava Lolle! Vedrai che Gattoni te ne sarà grato :-)

    @ Ilaria: grazie mille Ilaria!!! E bravi i tuoi genitori!

    @ Anny: grazie a te per tutto quello che fai per i mici abbandonati, hai davvero una grande energia e soprattutto un grande cuore!!

    Un grosso saluto a tutte voi e coccole (e spazzolamenti!) ai vostri mici!!!

    RispondiElimina
  16. Il mio Fumi in questi giorni perde ciocche di pelo (ha 10 mesi) e non ama farsi spazzolare, ma devo insistere. Gia' gli do il Remover e non e' mai capitato che vomitasse il pelo (va di coprpo bene). Grazie per l'informazione

    RispondiElimina