venerdì 6 gennaio 2017

Buon 2017!

Abbiamo case sempre più grandi, ma famiglie sempre meno numerose; più comodità, ma meno tempo per noi stessi.
Abbiamo più cultura, ma meno buon senso; più conoscenza, ma meno capacità di giudizio; più esperienza, ma anche più problemi; più medicine, ma meno salute.
Siamo stati sulla Luna e siamo tornati indietro, ma abbiamo difficoltà ad attraversare la strada e ad andare a conoscere il nostro nuovo vicino di casa.
Abbiamo costruito sempre più computer per poter contenere tanti dati, come mai prima d'ora, ma abbiamo una sempre minore comunicazione reale.
Abbiamo aumentato la quantità, ma diminuito la qualità.
Questi sono tempi di pasti veloci, ma di lente digestioni; di uomini alti, ma con piccole personalità; di alti guadagni, ma di poche relazioni.
E' un'epoca in cui c'è molto alla finestra, ma niente nella stanza.
 
Quattordicesimo Dalai Lama


In questo soleggiato giorno dell'Epifania vi lascio questo pensiero, una riflessione che può essere di buon auspicio e, forse, fare anche un po' da guida per questo nuovo anno appena iniziato. Riempiamo la "nostra stanza" di cose significative, per renderla più accogliente per noi e per gli altri, in modo che anche l'incontro con il mondo recuperi di senso.
Auguri a tutti e buona fine delle festività!

4 commenti:

  1. Grazie Silvia, che sia un buon anno , ricco di senso e di amore per tutte le creature!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  2. leggevo le prime riche e mi dicevo, ma Silvia è davvero molto profonda e saggia, poi ho letto che era scritto da Dalai Lama. Hai comunque il merito di avere scelto questo scritto, parole e concetti davvero centrati, grazie di avercelo fatto conoscere e Buon 2017! che sia proprio come tu desideri!

    RispondiElimina
  3. Buon 2017, cara Silvia: nel 2016 hai gettato tanti semi,ti auguro di raccoglierne i dolcissimi frutti per tutto questo nuovo anno!

    RispondiElimina