giovedì 7 giugno 2012

La frase del giorno: Ray Bradbury

Ognuno deve lasciarsi qualche cosa dietro quando muore, diceva sempre mio nonno: un bimbo o un libro o un quadro o una casa o un muro eretto con le proprie mani o un paio di scarpe cucite da noi. O un giardino piantato col nostro sudore. Qualche cosa insomma che la nostra mano abbia toccato in modo che la nostra anima abbia dove andare quando moriamo, e quando la gente guarderà l'albero o il fiore che abbiamo piantato, noi saremo là. Non ha importanza quello che si fa, diceva mio nonno, purché si cambi qualche cosa da ciò che era prima in qualcos'altro che porti poi la nostra impronta. La differenza tra l'uomo che si limita a tosare un prato e un vero giardiniere sta nel tocco, diceva. Quello che sega il fieno poteva anche non esserci stato, su quel prato; ma il vero giardiniere vi resterà per tutta una vita. Ray Bradbury (1920-2012)


Questo post non c'entra molto con il mio blog... ma non potevo non omaggiare uno degli scrittori a cui sono più intimamente legata.
I tuoi 91 anni vivranno per secoli... fino a quando leggeremo ancora i tuoi libri. Ciao Ray e grazie di tutto.

9 commenti:

  1. E' una frase molto bella in effetti. Sai che non conoscevo Ray Bradbury? Ops ^^'

    RispondiElimina
  2. E' un post molto bello, dolcissimo, come te!!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo questa frase, è proprio bella! Lui resterà di qua ancora per tanto tanto tempo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvia, grazie della frase del giorno..non ho mai letto nulla di Bradbury, ho solo visto il film tratto dal suo libro più famoso..cercherò di colmare questa lacuna!!
    Buona giornata!
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Che bellissima frase... e quant'è difficile non farla restare solo una bellissima frase.

    :*
    roberta

    RispondiElimina
  6. Bellissimo questo scritto... come non essere d'accordo?
    Rendere il mondo migliore, anche solo piantando un fiore...

    RispondiElimina
  7. Riempiti gli occhi di meraviglie, vivi come se dovessi cadere morto fra dieci secondi!
    Guarda il mondo: è più fantastico di qualunque sogno studiato e prodotto dalle più grandi fabbriche.
    Non chiedere garanzie, non chiedere sicurezza economica, un siffatto animale non è mai esistito; e se ci fosse, sarebbe imparentato col pesante bradipo che se ne sta attaccato alla rovescia al ramo di un albero per tutto il giorno, passando l'intera vita a dormire. Al diavolo, squassa l'albero e fà che il pesante bradipo precipiti al suolo e batta per prima cosa il culo!

    Ray... Grazieeee !!!!

    RispondiElimina
  8. complimenti per il post.
    Ogni tanto fa bene cambiare direzione

    RispondiElimina
  9. Bella!
    Grazie Silvia per questa lettura! ciao

    RispondiElimina